Prima Tappa - Il Cammino di San Valentino

Vai ai contenuti
Scopri le Tappe
Dalla Basilica di San Valentino a Stroncone
Guardando la basilica, si percorre la strada laterale che costeggia la struttura (dove a sx incontriamo subito una fontanella) fino a sbucare,  attraverso l'inferriata, sul lato posteriore della struttura in Via Turati. Prendete a dx e vedrete subito la statua del Santo al centro della rotatoria (che dovete  oltrepassare).
Appena possibile, attraversate per mantenervi sul lato sinistro della strada e proseguite dritti, superando un’altra rotatoria e lo Sporting Club San Valentino (alla vostra dx), fino a che non incontrerete un semaforo (900 mt).
Proprio al semaforo, svoltate a sx e seguite la segnaletica della Via di Francesco. State lasciando la città e vi trovate su una strada asfaltata che inizia a salire: prendetela con calma e fate attenzione al traffico locale, anche se molto ridotto.
Grazie alla morfologia della vallata, inizierete a godere della vista della cosiddetta “Conca Ternana" e di buona parte del percorso che vi attende. A sx noterete il picco del Monte Torricella con la sua Croce, e lo sguardo potrà spaziare fino a Cesi, San Gemini e anche Narni.
Riprendete fiato e proseguite sulla strada asfaltata: buona parte della via è in ombra, protetta da enormi querce; inizierete a godere del silenzio sul crinale.
Avete camminato per circa 4 km e il percorso di San Valentino e la Via di Francesco incontrano il Cammino dei Protomartiri Francescani; proseguite ancora su strada asfaltata, poi - dopo circa 150 mt - svoltate a dx e abbandonate la strada asfaltata per una strada bianca, anche questa ben segnalata.
Camminerete ai margini del bosco su vari saliscendi per circa 1 km; al bivio continuate a tenere la dx. Dopo circa 100 mt (5.1 km) prestate particolarmente attenzione alla segnaletica e seguite le indicazioni per l’ultimo sentiero a sx: inizierete a scendere per qualche centinaia di metri per poi risalire (5.7 km); il sentiero si fa ripido e sconnesso per la presenza di pietre e terriccio.
Alla fine della salita, lasciate il sentiero e sbucate su una strada cementata (6 km). Lasciate momentaneamente anche la Via di Francesco e girate a sx proseguendo con le indicazioni del Cammino dei Protomartiri Francescani, sempre per Stroncone.
Inizia un saliscendi, la strada costeggia delle abitazioni private e un bell'oliveto; mantenetevi sulla destra fino ad iniziare una ripida salita (5.4 km) che vi condurrà fino al bivio per San Benedetto in Fundis (8.1 km): girate a dx e godetevi i resti del sito, i cui primi cenni storici risalgono al 1181. Prendetevi del tempo per visitare i ruderi, riposatevi e rifocillatevi all'interno dell’antica abbazia.
Usciti dal sentiero che porta dentro l'abbazia, continuate a sinistra sullo stretto sentiero che va in discesa (indicazioni del Cammino dei Protomartiri) e seguitelo fino al bivio su altro sentiero (8.5 km), sempre ben segnalato CAI e Protomartiri, quindi girate a sx: il sentiero salirà leggermente e si inoltrerà nel bosco.
Al km 9.3 fate attenzione al bivio: mantenetevi sulla dx sul sentiero che scende, seguendo le indicazioni CAI.
Prestate attenzione anche al km 10: svoltate a sx e poi subito dopo dx su sentiero in discesa (segnaletica CAI e Cammino dei Protomartiri).
Il sentiero terminerà su strada bianca al km 10.2 dove a sx, a poche decine di metri, troverete il Monastero di San Simeone: qui potrete riposare e convalidare con il timbro la vostra  Credenziale. Sono presenti dei cani, innocui e molto affettuosi; c’è anche una fontanella per l'acqua: fatene scorta soprattutto nei mesi più caldi.
Terminata la visita, date le spalle al Monastero e riprendete la strada bianca fino al bivio a sx su sentiero cementato (11 km); la segnaletica CAI indica gli ultimi 2 km per Stroncone.
In fondo alla discesa girate a dx (11.2 km) e andate verso la serie di villette che indicano il vostro arrivo a Colle, piccola frazione ai piedi di Stroncone.
Poco più avanti, lasciate la strada bianca per la strada asfaltata (11.4 km) e proseguite in discesa. Arrivati al piccolo semaforo del paese, girate a sinistra e mantenete questa strada fino ad arrivare ad un bivio prima della provinciale. Qui abbandonate il Cammino dei Protomartiri ed ignorate la Via di Francesco, sbucando sulla strada principale: fate attenzione al traffico locale, abbastanza sostenuto.
Se avete necessità, a dx trovate un bar/tabacchi, altrimenti girate a sx (12.5 km) e restate sulla provinciale per poche decine di metri, fino alla piccola scorciatoia che taglia la curva (12.8 km): percorretela per circa 50 mt e tornate così sulla strada provinciale per l'ultimo breve tratto, che vi condurrà al santuario del Beato Antonio Vici, mèta della tappa (dove, nella navata destra della chiesa, potrete timbrare da soli la vostra Credenziale).
Superate il bar/ristorante/pizzeria che avete sulla sinistra e il distributore di carburante che avete sulla destra, attraversate la strada sulle strisce pedonali;  sulla destra vedrete un campanile e poco dopo la statua di San Francesco: siete arrivati al Santuario del Beato Antonio Vici, convento francescano, che segna la fine della vostra prima tappa.
Se dormirete a Stroncone, nel borgo, la seconda tappa inizierà per voi dal piazzale davanti alla porta del paese.
Powered by Wikiloc
SCHEDA TECNICA

DISTANZA: 12,92 km
DIFFICOLTA': Moderata
DISLIVELLO POSITIVO: 692
DISLIVELLO NEGATIVO: 455
ALTITUDINE MASSIMA: 649
TEMPI DI PERCORRENZA: 4 ore (Circa)
FONDO: Asfalto - Terra Battuta - Sentiero




Utility


FONTI d'ACQUA:
  • Basilica (Inizio Tappa)
  • San Simeone
  • Loc. Colle
  • Stroncone (Fine Tappa)

NUMERI UTILI
  • 112 (Pronto Intervento)
  • 118 (Emergenza Sanitaria)
  • 115 (Vigili del Fuoco)

STAFF CAMMINO




GALLERY
Created with WebSite X5
Tribù in Movimento
Il Cammino di San Valentino
Via dei Gonzaga, 39
05100 Terni
+39 3920289635
info@camminodisanvalentino.it
Torna ai contenuti